COMUNICATO SINDACALE IN MERITO AL RICORSO AMMORTIZZATORI SOCIALI

OGGETTO: ricorso ad ammortizzatori sociali da emergenza Covid-19

Le scriventi OO.SS. ritengono il comportamento della stragrande maggioranza delle aziende associate alle associazioni in indirizzo, impegnate con le troupe alla lavorazione di progetti cineaudiovisivi, incoerente con quanto contenuto nell’avviso comune del 21 marzo scorso firmato congiuntamente.

Si fa riferimento alle aziende che hanno sospeso i lavoratori e attuato il recesso per giustificato motivo tra la fine del mese di febbraio e la prima decade del mese di marzo.

In particolare ritengono che i rapporti di lavoro in essere alla data del 23 febbraio, come da disposizione del DPCM 18, anche considerati retroattivamente alla data del recesso operato per giustificato motivo, obblighino le aziende alla richiesta del FIS o della CIGD per i lavoratori in forza.

Ritengono, altresì, che il mancato ricorso a detti strumenti limiti di fatto la copertura tramite ammortizzatori sociali prevista mediante i decreti che si sono succeduti relativi all’emergenza in oggetto ed aumenti il rischio che successivi decreti, che potrebbero incrementare i sostegni sociali, potrebbero vedere i lavoratori troupes restare esclusi.

Chiedono pertanto di attivarsi per il recupero della condizione che consenta l’accesso ai suddetti ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori nella condizione di rapporto di subordinazione coerente con le misure governative.

A tal fine, anche per evitare di intraprendere percorsi non garantiti, saremmo d’accordo nell’inoltrare congiuntamente alle associazioni in indirizzo un interpello all’INPS al fine di ottenere informazioni procedurali e garanzie sull’applicazione degli ammortizzatori suddetti.

Le Segreterie Nazionali

SLC-CGIL

Iscriviti ad Aiarse
Diventa subito un nostro membro
Voglio iscrivermi all'associazione